− 4 = four

Password dimenticata?

Le 5 Regole per diventare un Trader Professionista della Spiaggia

Trader Professionista

Un Vero Trader Sa Fare la Linguaccia

Fare il trader professionista è il sogno di molti, un sogno che molto spesso richiede sacrificio e anche tanti soldi per realizzarsi, per poi ritrovarsi dopo 10 anni a lavorare in un fondo 12 ore al giorno, sotto stress estremi, con una famiglia disfatta e moglie divorziata, il naso rifatto a causa del troppo uso di cocaina, stomaco distrutto a causa dell’abuso di alcool, amici che stanno con te solo per i soldi ed un senso di solitudine e di tristezza radicato fino al midollo.

Da Grande voglio fare il Trader Professionista

Il problema è che la maggior parte dei trader professionisti imparano a fare trading solo nei mercati, ma non trading nella vita di tutti giorni, nella salute, nella famiglia nelle amicizie ma soprattutto non sanno fare trading con il loro tempo. Siamo tutti d’accordo che se io ti chiedo di scambiare i miei 10 euro con i tuoi 60 euro, il trading è perdente per te e vincente per me.

Eppure tutti scambiamo 6 giorni lavorativi per 1 giorno di vacanza (che solitamente si trasforma in pulizia di casa o peggio ancora). Scambiamo qualche scappatella per una famiglia solida che ti può appoggiare tutta la vita, scambiamo le ore di lavoro per stress e quindi mancanza di salute, che poi cerchiamo di recuperare spendendo soldi che abbiamo guadagnato con le ore di lavoro.

Senza contare le ore passate alla tv e al computer a vivere vite che non sono le nostre, al posto di godere del mondo la fuori. Probabilmente è un elenco di frasi banali, eppure sono reali per la gran parte di noi. Essere bravi trader sui mercati finanziari è facile, è fare i trader nella vita reale che è difficile.

Iniziamo col chiarire che il bene più prezioso del mondo è il tempo e non i soldi. Infatti mediamente si hanno 84 anni di vita o poco più ed è impossibile stampare o creare tempo dal nulla (se conosci un metodo scrivici, paghiamo bene :p), mentre di denaro se ne stampa all’infinito, sul  solo sul forex vengono scambiati tre triliardi ogni giorno. Potenzialmente  il denaro non ha nessun valore, proprio perché è una risorsa infinita, mentre il tempo è una risorsa finita e scarsa, che sottovalutiamo, perché assuefatti e distratti. Questo non vuol dire che dobbiamo rinunciare ai soldi, tutt’altro, ma dobbiamo capire cosa è veramente più importante.

Devi avere subito chiaro in mente se vuoi fare il trader professionista oppure il Trader dalla Spiaggia.

Il trader professionista, fa trading per fare soldi, il trader dalla spiaggia fa trading per recuperare tempo. Vero, coi soldi puoi comprare tempo, ma se non hai chiaro l’obiettivo, potresti finire a 90 anni con la tomba più bella del cimitero ma nessuno che ti rimpiangerà e che gioverà dei tuoi insegnamenti e dell’amare che gli hai potuto donare.

Cercare di liberare tempo è un abitudine, prima cerchi di farlo, più bravo diventi, più ti diverti e più tempo liberi. Fare più soldi per poter liberare più tempo in futuro diventa solitamente un circolo vizioso ed una abitudine rovinosa. Bisogna trovare il giusto equilibrio, tra la crescita finanziaria e il godimento del proprio tempo. Forse vuoi accumulare i soldi per far fare ai tuoi figli una vita migliore? È un obiettivo nobile, tutti vogliamo per i nostri figli una vita migliore, ma dobbiamo anche insegnargli come utilizzarli questi soldi.

Ma non avendo tempo come facciamo? I nostri figli copieranno solamente, in maniera inconscia, il nostro modo di agire e a loro volta lavoreranno tutta la vita per accumulare ricchezza per i propri figli, o nel peggiore dei casi, sperpereranno le ricchezze accumulate perché vuoti dentro, senza insegnamenti e senza amore. Fare è il migliore modo per insegnare qualcosa, nonché per imparare. Le abitudini si trasmettono di generazione in generazione, i propri modi di fare, i propri piatti cucina e di conseguenza si trasmette il proprio modo di vedere, percepire il denaro nonché il come usarlo e guadagnarlo.

 

Un Vero Trader Surfing The Pips

Un Vero Trader Surfing The Pips

Il Trader dalla spiaggia

Il vero trader è il trader dalla spiaggia, quello rilassato. Tutti noi abbiamo una o più spiagge che ci rilassano e ci rendono più felici: possono essere persone, possono essere luoghi, azioni e anche indumenti. La prima cosa che devi fare per diventare un trader professionista che lavora dalla spiaggia è iniziare ad andare in spiaggia più spesso, inizia da oggi.

Chiama tua moglie o un amico e fissa un appuntamento, oppure vai in terrazza a prendere il sole, gioca coi tuoi figli o nipoti, fai una passeggiata nel parco sotto casa, indossa le infradito sul posto di lavoro, canta e balla in mezzo alla strada, fai meditazione, vai  in spiaggia veramente. Bastano 10 minuti oggi, 10 domani, magari tra un mese sono 30 minuti e tra pochi anni diventeranno 12 ore al giorno nelle tue spiagge.

La tua serenità salirà a livelli mai provati, la tua salute sarà migliore, il lavoro ed il trading andranno meglio, vedrai anche il conto in banca crescerà. Una volta sistemate  ed individuate le spiagge della tua vita puoi affrontare le parti di trading, comprese quelle sui mercati finanziari. Tutto ruota intorno alle tue spiagge, che sono il cardine della tua salute psico-fisica nonché la tua fonte di energia per fare tutto il resto, compreso il trading sul forex. Hai bisogno di un metodo che non ti porti via dalle spiagge, un metodo di trading che ti faccia guadagnare tempo per andare in spiaggia e che quindi richieda meno tempo possibile per seguirlo.

Nel metodo quindi devi considerare anche il tempo che devi dedicare al trading, quanto stress massimo ti deve procurare, dovrai regolarizzarlo il più possibile al fine di non influenzare negativamente le tue spiagge, che sono patrimonio protetto della tua umanità.

Non dovrai inquinarle con scarti di stress, pezzi di malattia, tappi di preoccupazione, pipì e cacca varia. Il metodo di trading che devi sviluppare non deve avere vita a se stante e preoccuparsi solo dei mercati, ma anche della tua vita di tutti giorni. Non puoi credere che questo non influenzi la tua vita e poiché sei tu che crei e che utilizzi il tuo metodo, è meglio che ti guardi a quattr’occhi con lui e metti subito delle linee che mai dovranno essere valicate. Queste linee non parlano solo del tempo, ma anche del capitale che andrai ad utilizzare, un capitale che non dovrà mai influenzare negativamente la possibilità di andare nelle tue spiagge. Significa non fare trading con soldi che non puoi permetterti di perdere, perché garantiscono la vita serena ed il sostentamento a te e alla tua famiglia.

Tieni a bada i livelli di stress. Innanzitutto ricordati che lo stress si crea solo se c’é un problema da qualche parte, un problema è un opportunità che ti può rendere migliore, migliorare ti rende felice, quindi lo stress non è poi così negativo come ti stanno dicendo. In ogni caso sempre meglio tenerlo sotto controllo. Come fare? Non rischiare mai troppo capitale perché se lo perdi potrebbe crearti troppi problemi, non essere coinvolto in troppe operazioni contemporaneamente perché in caso di imprevisti potresti avere il problema di non poterle gestire e saresti in completa balia del mercato, inserisci sempre  in anticipo stop loss e take profit, poiché non sapere quanto potrai perdere o vincere ti porterà incertezza, che porta stress.

Se ti senti stressato fai meditazione, respira, fai una corsa, fai degli esercizi, ma soprattutto individua la fonte dello stress  e prendi delle decisioni a riguardo, se puoi risolverla oppure accettala così come è se non puoi risolverla.

Riepilogando le Regole :

1- individua le tue spiagge e rendile patrimonio protetto

2- crea un metodo di vita per liberare tempo

3- crea un metodo di trading all’interno della tua vita e non scollegato o sopra la tua vita

4- Crea regole ferree tenendo in considerazione i tre sacri fattori: TEMPO, DENARO, STRESS

5- Beviti un Mojito, sorridi e quando ti ricordi fai una linguaccia a te stesso

 

Alla prossima onda

Condividi e Sii Felice
11 Video per iniziare a guadagnare col Forex

20 Responses to “Le 5 Regole per diventare un Trader Professionista della Spiaggia”

  1. cesare July 17, 2014 at 5:03 pm #

    sei un grande. condivido tutto quello che hai detto. i karma possono cambiare anche in questo modo. ciao

    • surfingthepips July 17, 2014 at 5:15 pm #

      Grazie Cesare.

  2. confutatis July 17, 2014 at 6:29 pm #

    Non posso fare altro che essere favorevolissimo a tutto quello che hai detto. C’è solo un problema, se racconti tutto ciò ad un forum di forex ti scambiano per pazzo. Tutti dannatamente convinti che bisogna sacrificarsi 14-15 ore al giorno e nonostante ciò dicono che è il lavoro più brutto che ci sia, se un neofita si avvicina a fare domande. E’ ormai da un pezzo che le evito questi forum. Eppure sarebbe così bello parlare di questa nuova figura di trader! Grande Davide!

    • surfingthepips July 18, 2014 at 9:09 am #

      Ciao Confutatis,
      hai ragione, ogni volta che qualcuno del team o dei nostri follower ha provato a scrivere queste cose nei forum di forex, siamo stati derisi. Ognuno è libero di pensare e condurre la propria vita e fare i propri sbagli. Noi pratichiamo questa filosofia e ammettiamo che a volte cadiamo anche noi nel tranello lavorare di più, ma a conti fatti dopo anni e anni di sperimentazione e condivisione delle esperienze, i risultati migliori li abbiamo ottenuti lavorando più felici e prendendo pause rilassanti che ci hanno aiutato a chiarire le idee e a prendere decisioni migliori. Ciò non vuol dire che non si deve fare niente tutto il giorno.

  3. Vincenzo July 17, 2014 at 9:32 pm #

    …prima di te, già qualcuno mi pare disse… ama …come te stesso ! ;-) Siamo nati per essere felici, per dare un senso alla nostra esistenza nelle emozioni e negli affetti… C’è molta maturità del vivere in quello che hai descritto e tocca a generazioni come le nostre cambiare la visuale di vita …il trading ne è un possibile mezzo, null’altro !

    • surfingthepips July 18, 2014 at 9:22 am #

      Grazie Vincenzo,
      il trading è un mezzo, è come uno specchio dove possiamo studiarci e migliorare e fare anche qualche soldino, che sicuramente non fa male ;).

  4. francesco July 17, 2014 at 10:30 pm #

    complimenti e grazie, ancora una grande pillola di saggezza e sopratutto gratis. Vi seguo sempre, faccio tesoro delle vostre parole, anche se per il momento non posso affrontare i vostri corsi siete la mia guida di trading psicologico…..
    saluti a presto

    • surfingthepips July 18, 2014 at 9:23 am #

      Ciao Francesco,
      sul sito e su internet puoi trovare tanti nostri articoli e video, che siamo sicuri potranno darti buoni suggerimenti. Non ti preoccupare dei corsi, arriverà il momento, non c’é fretta, fai il tuo percorso.

  5. Giancarlo July 17, 2014 at 10:35 pm #

    ogni volta che vi leggo mi sale la voglia di riprendermi la mia vita che da solo in questi anni ho complicato sempre più alla ricerca spasmodica del meglio,senza però individuarlo correttamente e tralasciando sempre più tutte le cose importanti che mi facevano stare bene.ma mi sto esercitando perchè uno alla volta voglio risolvere i miei problemi,tornare ad essere ciò che sognavo di essere ( me stesso ) e venire all’isola dei trader….
    Un abbraccio
    Giancarlo

    • surfingthepips July 18, 2014 at 9:25 am #

      Grande Giancarlo, mi raccomando cerca di godere del percorso, ache se tortuoso. Ci vediamo all’isola.

  6. notstalker July 17, 2014 at 11:05 pm #

    Interessante!un sguardo alla coscienza di ognuno di noi!terribilmente vero

    • surfingthepips July 18, 2014 at 9:25 am #

      Grazie

  7. Gennaro July 18, 2014 at 12:22 am #

    Temo che questo articolo dica troppe cose giuste ma, sfortunatamente, irrealistiche. Inoltre parte dalla premessa che tutti i lettori del sito siano traders. Forse ambiscono a diventare trader ma di certo non lo sono. Perché come me hanno un altro lavoro! Come si fa a liberare tempo per andare in spiaggia? Semplice: basta non lavorare. Qui il punto dolente: il conto in banca inesorabilmente scenderà. Ho provato, con la telepatia o la telecinesi, a muovere le carte sulla mia scrivania da lontano, dalla spiaggia ma non si sono riuscito (pago bene chi mi aiuterà a farlo). Se liberassi 12 ore al giorno del mio tempo per andare in spiaggia troverei l’Ufficiale Giudiziario per la notifica di svariati atti di pignoramento per non aver pagato nulla (senza soldi, infiniti per gli altri non per me, non si cantano messe: sine pecunia cantantur missae).

  8. surfingthepips July 18, 2014 at 9:33 am #

    Ciao Gennaro,
    hai sollevato un argomento corretto e che merita un approfondimento. Nell’articolo è stato affrontato in maniera concisa con queste frasi:
    “Bisogna trovare il giusto equilibrio, tra la crescita finanziaria e il godimento del proprio tempo.”
    “Bastano 10 minuti oggi, 10 domani, magari tra un mese sono 30 minuti e tra pochi anni diventeranno 12 ore al giorno nelle tue spiagge”

    Con la prima frase, cerchiamo di spiegare il fatto che c’é bisogno di equilibrio tra il mondo interiore e quello dei soldi, bisogna unire i due mondi e unendoli si capisce che sono interconnessi. Più serenità e conoscenza e coscienza di Sé può portare al raggiungimento di una crescita economico-finanziaria, se correttamente indirizzata (ovvero se si usa la serenità e lucidità raggiunta nel mondo lavorativo). Avere tempo, che un cittadino occidentale normale tende acquistare coi soldi, può aiutarci a dedicarlo meglio all’interno e di conseguenza a fare meglio anche nel campo lavorativo ed aumentare le entrate.
    Vanno di pari passo.
    Nella seconda frase citata dall’articolo, mettiamo in evidenza che difficilmente si può passare tutto il tempo nelle proprie spiagge (però ricorda che un lavoro stimolante può diventare una spiaggia) così di colpo. Ma tutti possono da subito dedicare 10 minuti in più e aumentare settimana in settimana, mese in mese la quantità di tempo ed iniziare a godere dei benefici.

  9. christian salzone September 13, 2015 at 8:41 am #

    Parole sante,condivido in pieno.

    • surfingthepips September 14, 2015 at 10:38 am #

      Grazie Christian.

  10. Demis January 6, 2016 at 4:59 pm #

    Ciao Davide,
    Vi seguo da un pó e condividendo appieno il Vs sistema ho già iniziato a riservare i miei 10 minuti per me stesso…!
    Ora devo fare il vs corso e poi iniziare a … meditare !
    Ciao!

    • Daniele Angellotti January 6, 2016 at 5:28 pm #

      Ciao Demis, sono Daniele, Trader Certificato SurfingThePips. Sono lieti che tu abbia trovato interessante l’articolo e che condivida quello che cerchiamo di trasmettere, cosa per noi veramente importante.

      Ottima abitudine riservarsi qualche minuto al giorno per se: sembrano cose banali ma, quando le si mettono in pratica, ci si accorge della loro importanza.

      Ti aspettiamo.

      PS simpatica la tua email :)

Trackbacks/Pingbacks

  1. L’albergo che temeva l’arrivo dei surfers e cocktail di benvenuto con i partecipanti al corso di trading | Fabio Trading Project - September 2, 2014

    […] Ma voi l’avete letto quell’articolo sul sito di Surfing The Pips, dove dicono che “un vero trader sa fare la linguaccia“? […]

  2. L’albergo che temeva l’arrivo dei surfers, l’”habemus jeep” countdown ed il cocktail di benvenuto con i partecipanti al corso di trading | Fabio Trading Project - September 2, 2014

    […] Ma voi l’avete letto quell’articolo sul sito di Surfing The Pips, dove dicono che “un vero trader sa fare la linguaccia“? […]

Leave a Reply


8 + = fourteen

Loading Facebook Comments ...