1 × uno =

Password dimenticata?

La CySEC contro i testimonial dei broker di Opzioni Binarie

tradercoglioneno_official_label

 

Quando abbiamo lanciato la campagna #tradercoglioneno, non l’abbiamo certamente fatto a caso ma avevamo un fine, un obiettivo, quasi una missione: rendere consapevoli quante più persone possibile, del fatto che il settore del trading, specialmente quello sul Forex o delle Opzioni Binarie, è uno dei più commerciali che esista.

Questo si traduce nella presenza, ovunque sulla rete, di pubblicità ammiccanti che farebbero sognare e credere possibili, guadagni stratosferici nel giro di poche ore, magari aprendo qualche pozione tra una faccenda domestica e l’altra, oppure mentre il capo sta parlando ad una riunione di lavoro alla quale siamo poco interessati.

Ahimè, sono veramente tante le persone che, cadendo in questa rete, aprono il loro conto con uno dei tanti, troppi, broker in giro, accorgendosi ben presto che quello che era il sogno di facili guadagni, diventa ben presto la certezza di rapide perdite…

Uno dei primi paragrafi del nostro articolo con il quale presentavamo la nostra campagna anti-broker, recita così: “Una delle cose che fa più schifo del mondo della finanza, del trading soprattutto, sono le campagne pubblicitarie dei broker. Facce di plastica (sempre le stesse comprate su gettyimages per giunta) con denti bianchissimi che esultano mentre guadagnano soldi facili e che ti invitano a fare altrettanto. A unirti alla festa trasformando il tuo computer in un bancomat.”

Proprio in questa direzione qualcosa sembra si stia muovendo, confermando di fatto quello che sosteniamo da tempo.

Pare che la CySEC abbia stabilito che utilizzare immagini di testimonial non sia più consentito per promuovere piattaforme di trading sulle Opzioni Binarie, testimonial tra l’altro, nella maggior parte dei casi assolutamente estranei al mondo del trading. Esattamente come dicevamo noi mesi fa.

La CySEC (Cyprus Securities and Exchange Commission – Commissione sui Cambi e la Borsa di Cipro), rappresenta una commissione che certifica che tutte le società finanziarie del paese operano in aderenza alle leggi e alle severe linee guida di Cipro e dell’Unione Europea in materia di finanza.

In pratica, la commissione CySEC è un ente pubblico che controlla e verifica le operazioni e transazioni finanziarie che hanno luogo sulla Borsa di Cipro.

Il fatto che questo ente sia intervenuto sulla politica di pubblicizzazione dei servizi legati alle Opzioni Binarie, la dice lunga sul danno, anche di immagine, che tali pubblicità stanno causando.

Certo, si tratta di un piccolo risultato, ma potrebbe essere quantomeno un inizio di un nuovo percorso di responsabilizzazione dei broker verso i loro clienti che non devono e non possono rappresentare solo meri numeri, semplici ‘portafogli in carne ed ossa’ da svuotare nel più breve tempo possibile e, soprattutto, più volte nel tempo.

Noi di SurfingThePips® non abbiamo mai creduto in facili guadagni: tutta la nostra formazione è incentrata su un equilibrio tra strategia, controllo del rischio e miglioramento di se stessi.

Siamo sicuri, e ne siamo la prova, che il trading può rappresentare un efficace strumento per raggiungere la propria libertà finanziaria, ma siamo anche chiari sul fatto che questo obiettivo è di lunga scadenza ed è perseguibile solo a fronte di impegno, voglia di imparare, costanza e una radicale modifica delle proprie abitudini, specialmente quelle legate al proprio io e al proprio benessere, fisico e non.

Non poteva mancare una piccola selezione dei banner pubblicitari individuati da coloro che hanno aderito alla nostra campagna #TraderCoglioneNo. Abbiamo bisogno della vostra mano per timbrare tutti i banner ingannevoli come questi.

 

885171
882011 891971
896081

 

11 video + e-book gratis per guadagnare sul Forex!
PURO VALORE SOLO PER TE + 1 BONUS SPECIALE A SORPRESA
We hate spam just as much as you

4 Responses to “La CySEC contro i testimonial dei broker di Opzioni Binarie”

  1. Roberto luglio 9, 2015 at 9:10 am #

    Bravi, per un mondo migliore anche in questo settore. Avanti così

    • Daniele Angellotti luglio 9, 2015 at 9:13 am #

      Grazie Roberto. Cerchiamo davvero di mettercela tutta perché crediamo che sia profondamente scorretto fare leva sulle necessità e i bisogni delle persone, soprattutto quando il messaggio che si cerca di far passare è così pericolosamente allettante.

  2. Massimo Crespino maggio 6, 2016 at 5:40 am #

    E’ una lotta tra “DAVIDE” ( noi di STP) e “GOLIA” (gli altri)…

    Ma…alla fine DAVIDE ha vinto no???

    • Daniele Angellotti maggio 6, 2016 at 1:00 pm #

      Ciao Max,

      Davide ha vinto grazie al supporto di tutti voi. Con questa iniziativa crediamo di aver aiutato molte persone ad evitare i tranelli dei broker e delle società che propinano lauti guadagni…

Lascia un Commento


quattro × 3 =

Loading Facebook Comments ...