6 × = thirty six

Password dimenticata?

10 consigli pratici per aumentare i guadagni nel trading fin da subito

guadagnare-forex-fare-soldi Il controllo delle proprie emozioni è una abilità che può fare la differenza. Restare calmi anche sotto pressione è indubbiamente una capacità che ci permette di ottenere il meglio in ogni circostanza, soprattutto nel trading. Ci sono diversi studi che confermano come la stragrande maggioranza dei professionisti e delle persone di successo abbiano un rigido controllo delle emozioni e sono in grado di mantenere la calma anche difronte a situazioni avverse ed improvvise.

Una delle scoperte più interessanti che sono state fatte consiste nel fatto che lo stress può incidere negativamente sulle nostre capacità di controllo perché una esposizione prolungata a fattori stressanti è in grado di produrre una sorta di degenerazione dell’area del nostro cervello deputata all’autocontrollo. Se si considera che lo stress può rappresentare una controindicazione del trading e della qualità dei propri risultati, ascoltare qualche prezioso consiglio su come tenerlo a bada può sicuramente migliorare il nostro approccio generale al trading sui mercati finanziari. Ma lo stress non è necessariamente un fattore negativo.

Infatti quello che gli studi hanno evidenziato è che sono fasi di prolungata esposizione allo stress la vera causa di un deficit delle nostre capacità mentre episodi intermittenti di stress possono dare benefici, soprattutto alla parte del nostro cervello deputata alla memoria e al controllo delle emozioni.

Questo probabilmente perché eventi sporadici di stress sono, in un certo senso, una sorta di segnale di alert per il nostro cervello che, in questo modo, reagirebbe in maniera ottimale. Tutto questo dipende soprattutto dal modo in cui ci siamo evoluti nel tempo. Ma quali possono essere alcuni trucchi che ci permettono di ridurre lo stress soprattutto quando è impegnativo e quando mette a rischio il nostro trading oltreché la nostra salute emotiva? Diamo una occhiata alle strategie agli approcci utilizzati da chi è ai massimi livelli sia per quanto riguarda le competizioni sportive, ma anche a livello di carriera e di business.

Insomma, scopriamo come ottenere il massimo dalle persone di successo per trasferire queste conoscenze e queste sensibilità al nostro stile di trading.

 

 

1.   Potrebbe sembrare banale ma iniziare ad apprezzare quanto e cosa si ha potrebbe rappresentare un primo importante passo verso la riduzione dello stress negativo. Infatti, soprattutto nella società attuale, gran parte dello stress deriva da un frustrante senso di inadeguatezza, dalla ricerca continua di un miglioramento economico, dalla rincorsa ad avere ciò che gli altri hanno. E così via.

Nel trading bisogna avere un approccio realistico. Le pubblicità commerciali in questo settore, purtroppo, fanno pensare a rapidi guadagni, dal giorno alla notte, a lussuose ville acquistate con semplici click del mouse, ad automobili di lusso guidando le quali si aumenterebbe a dismisura il proprio status-symbol. Questo genere di pubblicità non fanno altro che incrementare lo ‘stress da prestazione’ e spingere l’aspirante trader a perdere il controllo del proprio business e del proprio conto, rivolgendosi a svariati trading system senza approfondirne nessuno e senza comprendere cosa sia davvero importante nel trading.

 

2.   Oltre a questo potrebbe essere utile smettere di pensare a cosa sarebbe accaduto se si fosse presa una diversa decisione. A pensarci bene, una volta che si è intrapresa una strada, magari dopo attenta riflessione, non ha poi molto senso guardarsi alle spalle, specie con occhio nostalgico o sterilmente critico.

Quante volte ci si rammarica quando un trade è andato male perché poco prima si era indecisi se fosse la scelta giusta. Un sistema di trading opportunamente studiato deve ridurre al minimo, se non azzerare del tutto, questo genere di situazioni. Le perdite (o costi) sono parte integrante del trading, non si possono evitare, ma solo controllare con una politica di gestione del rischio e con un sistema di trading che non lasci troppo spazio a dubbi e a interpretazioni di sorta.

 

3.   Anche se potrebbe sembrare anomalo, il modo di pensare influisce in maniera molto forte sulla propria personalità e sul proprio stato emotivo. Per esempio, cercare di avere un atteggiamento positivo, potrebbe essere un trucco per migliorare se stessi. Questo non significa fare finta che tutto vada bene ma avere un approccio positivo agli episodi che accadono. Ovviamente non significa neanche sperare che il trade in cui si è entrati andrà in profitto. Il trading non è questione di speranza, né di desideri. E’ questione di statistica, approccio mentale e rigore.

Un mix di ingredienti che rappresentano le colonne portanti di un business.

 

4.   Dopo tutti questi consigli, quello che segue è forse uno dei più importanti. Essere in qualche modo ‘reperibili’ 24 ore al giorno tutta la settimana, è un’enorme fonte di stress. A pensarci, essere disponibili per qualunque cosa, ad ogni ora e immediatamente, è qualcosa a cui l’attuale società sembra volerci costringere in qualche modo.

Si pensi, per esempio, agli smartphone che ci seguono costantemente e sui quali i nostri amici, colleghi, capi possono chiamare o messaggiare continuamente. Tutto questo è ancora più vero quando si tratta di trading. Per essere profittevoli non si deve stare necessariamente davanti ai grafici per ore ed ore. Anzi, questo approccio di solito è controproducente e rischia di alimentare stress e periodi negativi.

Ad ogni modo ritagliarsi dei momenti per se, nei quali anche il trading non debba entrare, è un’arma micidiale per combattere lo stress nocivo e per migliorare se stessi. Anche perché la vita non può essere solo un susseguirsi di cose da fare. Sarebbe davvero troppo riduttivo.

 

5.  Qualche altro consiglio pratico? Ridurre, per esempio, l’assunzione di sostanze eccitanti come la caffeina che stimola la produzione di adrenalina, un ormone che viene rilasciato in grandi quantità soprattutto quando si è in pericolo. Quindi, se una persona venisse inseguita da un orso, l’adrenalina sarebbe senz’altro utile.

Durante l’ordinaria amministrazione serve solo per ridurre ulteriormente il nostro stato di calma. Cosa potrebbe accadere se la propria scelta di trading fosse dettata da un momento di impeto? Tanti trader si sono rovinati in questo modo. Fare trading dovrebbe diventare noioso e dovrebbe durare lo stretto necessario.

 

6.   E cosa dire del sonno? Viene trascurato da molti ma è uno dei momenti in cui il corpo e la mente si rigenerano. Dormire troppo poco (o troppo) è davvero una cattiva abitudine. Non c’è un numero di ore preciso che si dovrebbe dormire. Ognuno di noi è diverso dagli altri. Ma sicuramente bisognerebbe dormire a sufficienza per svegliarsi riposati e pronti per la nuova giornata.

Dunque, evitare di andare a letto troppo tardi soprattutto se ci deve svegliare presto la mattina. D’altro canto dormire è gratuito ma i benefici a livello di salute emozionale che si possono trarre sono davvero eccezionali. Appaiono evidenti i danni e gli errori che si potrebbero commettere durante una sessione di trading se non si è svegli e se il sonno non è stato sufficiente. Già fino a questo punto c’è tanto materiale su cui riflettere ma le persone di successo ci danno anche qualche dritta in più per sviluppare il controllo delle emozioni.

 

7.  Per esempio, è importante ridurre drasticamente i pensieri al passato e alle questioni negative oramai state. Oltre a non averne più controllo e non poterle più modificare, continuare a pensare a situazioni che non ci hanno portato felicità, non fa altro che potenziarle e ridurre il nostro stato emotivo.

Per esempio, pensare agli eventuali conti bruciati in passato è inutile. Potrebbe diventare utile soltanto se lo si fa in maniera intelligente indagando sui motivi per cui tutto questo è successo al fine di migliorare il proprio stile di trading.

 

8.   Poi ci sono tutta una serie di eventi che accadono, anche periodicamente, su cui non abbiamo effettivamente controllo. Su tali eventi è prioritario avere un approccio corretto, senza estremizzare. Quante volte, per esempio, durante una giornata, ripetiamo a noi stessi “oggi va tutto storto” oppure “non andrà bene niente oggi”.

Ecco, bisogna cambiare immediatamente prospettiva. Si tratta di frasi fortemente limitanti e non sostenute da nulla di razionale. Per esempio il traffico, la rottura di un componente della propria autovettura, un’episodica mancanza di energia elettrica mentre si sta lavorando al PC sono tutti esempi di situazioni stressanti ma che non ricadono sotto il nostro diretto controllo. Un esempio tipico: si entra in un trade e il prezzo va immediatamente dal verso opposto. Sembra come se il mercato ci spiasse e facesse in modo che il nostro trade sia perdente. Ma il mercato non si cura di noi, fa esattamente quello che vuole. Quindi il nostro trading system deve essere razionale e ben delineato.

 

9.   Le persone di successo poi, forse inaspettatamente, hanno una grande attenzione nei fronti del respiro. Si, il respiro, un altro elemento vitale spesso trascurato. Non c’è modo migliore, in un momento di stress, che prendersi qualche minuto per se stessi, essere in silenzio e ascoltare il proprio respiro. Respirare in modo corretto poi è linfa vitale per la propria mente e il per il vigore della propria salute emotiva.

Un semplice trucco potrebbe essere quello di contare da 20 fino a 1 ogni volta che si fa un respiro completo (inspirazione e espirazione). Può sembrare un esercizio banale e inutile ma può sorprendere quanto efficace possa essere durante una sessione di trading.

 

10.   L’ultimo consiglio delle persone di successo riguarda la gestione di quelle situazioni di stress o di pressioni alle quali non si riesce a far fronte. In questi casi ci si può rivolgere ad una persona di fiducia che può aiutarci. Riconoscere un nostro punto debole e capire quando da soli non è possibile farcela è segno di grande maturità e controllo.

Chiunque di noi ha una persona, a livello lavorativo, o nella famiglia, o nella cerchia di amici e conoscenze, con la quale ci si può confidare e sfogare quando le cose non sembrano andare per il verso giusto. Non bisognerebbe mai vergognarsi o essere timorosi di mostrare il proprio stato emotivo. Una chiacchierata con la persona giusta potrebbe rimetterci immediatamente in carreggiata.

 

Insomma, questi sono alcuni accorgimenti che le persone di successo utilizzano. Migliorare il rapporto con se stessi, la propria salute emotiva, il proprio autocontrollo, sono fattori determinanti nella vita in generale. E, considerando che la psicologia è un elemento chiave del trading, anche in questo campo sono indubbiamente fattori che possono fare la differenza tra un trader perdente e frustrato con uno profittevole e gioioso.

Condividi e Sii Felice
11 Video per iniziare a guadagnare col Forex

4 Responses to “10 consigli pratici per aumentare i guadagni nel trading fin da subito”

  1. Massimiliano September 3, 2014 at 8:28 am #

    Ottimo articolo! A dire la verità leggo di più le lezioni di felicità che non quelle dei soldi dal momento che riguardano tutti gli aspetti della vita e non solo quelli del trading. L’aspetto psicologico direi che sia essenziale ed è un aspetto solitamente trascurato.

  2. Giovanni September 3, 2014 at 11:08 pm #

    Scrivete a questo pseudo trader di citare questa fonte, almeno:
    https://www.facebook.com/stefano.bosello1/posts/849510175072740

    • Daniele Angellotti September 4, 2014 at 3:11 pm #

      Grazie mille per la puntuale segnalazione, ce ne stiamo occupando. Continua a seguirci!

  3. christian salzone August 23, 2015 at 9:29 am #

    Grandissimo articolo Davide.Sono pienamente d’accordo con te.L’atteggiamento mentale è di vitale importanza non solo nel trading,ma in qualsiasi ambito della vita.Essere positivi,saper controllare le proprie emozioni(soprattutto quelle negative)è una gran virtu’,piu’ passano gli anni e piu’ me ne rendo conto.

Leave a Reply


six − = 3

Loading Facebook Comments ...